Tassi usurai fino al 400% e per riscuotere il dovuto prima minacce poi violenza. Un modus operandi ben definito quello delineato in conferenza stampa a Frosinone dal colonnello Gavazzi e dal capitano Mastromanno dopo gli arresti per usura scattati questa mattina all'alba tra Pontecorvo e Cassino. L'appello dell'Arma alle vittime: denunciate. Lo Stato c'è. Ecco l'appello nel video.

Operazione "I Monatti": Usura con tassi dal 33% al 400% : questo quanto accertato dai carabinieri della compagnia di Cassino e di Pontecorvo che hanno eseguito, dalle prime luci dell'alba sei misure cautelari (reati di usura, estorsione e lesioni in concorso) firmate dal Gip del tribunale di Cassino. L'operazione è scattata nei confronti di Maurizio e Giuseppe Sardelli della città fluviale, Massimo Morra, Gianluca Russo, Gerardo Bottiglieri e Silvana Spada della città martire. Le indagini sono partite da un episodio di usura ai danni di un imprenditore.

E' in corso dalle prime ore della mattinata odierna una vasta operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone nei comuni di Cassino e Pontecorvo.

I Carabinieri stanno dando esecuzione ad una Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere nei confronti di 6 persone, ritenute responsabili dei reati di usura, estorsione e lesioni in concorso.

I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal G.I.P. del Tribunale di Cassino, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Maggiori dettagli sull'operazione saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 odierne,  presso il Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone.

SEGUONO AGGIORNAMENTI