Un fenomeno in espansione.Che va tenuto sotto stretta osservazione. Che può sfociare anche in gesti estremi. Ed è per questo motivo che la Questura di Frosinone ha deciso anche quest'anno di intraprendere un viaggio informativo all'interno delle scuole; una sorta di lezione il cui fine è la prevenzione per arginare il cyberbullismo. Al suono della campanella del nuovo anno scolastico, la polizia di Stato risponde nuovamente "presente", predisponendo controlli mirati nelle fasce orarie riguardanti l'entrata e l'uscita da scuola degli alunni,con personale in borghese ed in divisa, in volante ed in moto.
Nell'ambito degli eventi e degli interventi da programmare per il percorso educativo delle scolaresche della provincia,di ogni ordine e grado, nell'ottica dell'educazione alla legalità, il Questore Filippo Santarelli ha incontrato il vicario dell'Ufficio scolastico provinciale Pierino Malandrucco. L'attenzione si è soffermata, in modo particolare, sulla peculiarità di questo nuovo anno scolastico, caratterizzato dall'entrata in vigore della nuova legge sul cyberbullismo a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno, con tutte le novità previste, a cominciare dal fatto che in ogni istituto scolastico ci sarà un docente referente con il compito di coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del fenomeno, anche avvalendosi della collaborazione delle forze di polizia, delle associazioni e dei centri di aggregazione giovanile presenti sul territorio.
La Questura di Frosinone, da sempre in prima linea nella lotta contro ogni forma di violenza e di discriminazione, proseguirà con campagne di sensibilizzazione nelle scuole e con le scuole, anche per una maggiore consapevolezza digitale. A tal proposito, agli inizi di ottobre sarà convocato in Questura un Tavolo tecnico con i dirigenti scolastici della provincia per programmare un percorso di legalità improntato al rispetto delle regole e dell'altro, in cui gli studenti saranno i protagonisti del progetto finalizzato alla formazione di una cittadinanza attiva e partecipata.

Orari e corse Cotral

Intanto, Cotral annuncia di aver ripristinato i percorsi delle corse da e per via Maria, attraverso via Aldo Moro e via Marittima e quelli da e per la strada statale 155, attraverso via Tiburtina, via Aldo Moro e via Marittima. Le partenze garantite, ogni trenta e quindici minuti negli orari di punta, per le corse Sora-Frosinone Roma Anagnina (andata e ritorno). Ci sarà pure una corsa espressa Sora-Roma Anagnina via Ferentino A1 alle 6,30 del mattino che garantirà invece il collegamento con la capitale a pendolari e studenti. Offerta raddoppiata pure per i collegamenti Fiuggi-Roma Termini (via Giolitti) con sei coppie di corse giornaliere e tre nuove fermate intermedie presso i bivi di Acuto, di Piglio e di Anagni.