Alla fine Adam ha trovato "casa". Poco fa i Servizi Sociali del Comune di Cassino sono andati sotto i portici, dove alloggiava da settimane, e lo hanno condotto in una Rsa a spese dell'Ente. Soluzione necessaria date le sue precarie condizioni fisiche ma anche le condizioni igieniche del luogo, dove Adam faceva bisogni tra degrado e sporcizia.

Tanti i cittadini che hanno inscenato proteste vigorose contro lo "status quo", tanti quelli che hanno invocato un intervento del Comune. "E l'intervento è arrivato - ha appena detto il sindaco Carlo Maria D'Alessandro - dati i suoi continui rifiuti di essere assistito, questa è una buona notizia per tutti".

Dello stesso avviso l'assessore Benedetto Leone che, insieme al vice sindaco Palombo, avevano preso a cuore la questione, seguendola ogni giorno. Erano presenti anche poco fa quando hanno convinto il polacco a farsi aiutare. Ora la sua nuova casa sarà una Rsa di Caira.