Ad agosto due uomini hanno perpetrato un furto all'interno di un'attività commerciale del sorano, trafugando, dopo la manomissione dei dispositivi antitaccheggio, alcune costose bottiglie di vino. La pista investigativa seguita dagli inquirenti della Squadra Volante della Questura ha permesso di individuare uno dei due autori dell'atto illecito: si tratta di un 37enne di etnia Rom, residente in un campo nomadi della Capitale. Inoltre, da accertamenti effettuati attraverso la Banca Dati Interforze, è emerso che l'uomo è sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, provvedimento in atto già all'epoca dei fatti. È scattata la denuncia per furto aggravato in concorso ed evasione. Proseguono le indagini per individuare anche il secondo uomo.