La polizia a tutela dell'ambiente. Su intervento delle volanti un uomo è stato sanzionato per aver gettato in strada dell'ammoniaca. Il fatto è successo in via Tiburtina: l'uomo individuato grazie alla segnalazione di un cittadino che aveva assistito alla scena. È stato quest'ultimo a richiedere l'intervento della polizia. Al 113, infatti, l'uomo riferisce quanto ha visto. La sua attenzione si concentra su un uomo che, sceso dall'auto, prima di disfarsi di una bottiglia, gettata nel contenitore per la raccolta differenziata del vetro, getta a terra il contenuto. Si tratta di un liquido maleodorante, che si scoprirà essere ammoniaca.

La squadra volante della questura, guidata dal commissario capo Flavio Genovesi, intervenuta in via Tiburtina, si mette alla ricerca dell'autore del gesto. Gli accertamenti partono da un numero di targa, preso dal cittadino che ha assistito al gesto. Numero di targa e modello, però, non coincidono. Ma questo non ferma le verifiche. Per prima cosa i poliziotti recuperano la bottiglia incriminata. E capiscono che il liquido sversato è ammoniaca. Così, grazie anche alla preziosa collaborazione del cittadino è stato possibile risalire all'identità dell'uomo, un 63enne del capoluogo, sanzionato dalla squadra volante per abbandono di rifiuti speciali, in violazione della normativa in materia ambientale.

Sulla base di quanto accaduto, la polizia di Stato rinnova l'invito ai cittadini «a contattare per ogni situazione di pericolo o ritenuta anomala la linea di emergenza 113, nell'ottica della cittadinanza attiva e partecipata, nel rispetto delle regole: il binomio polizia di Stato - cittadini è sempre l'arma vincente».