Motociclista elitrasportato a Roma. Paura per le condizioni di salute dell'uomo che sabato sera è entrato in collisone con una Panda su viale San Domenico a Sora. Lo schianto è stato violentissimo, l'uomo è stato sbalzato dalla Suzuki nera che guidava volando per alcuni metri, cadendo rovinosamente a terra. Per L.R. di 50 anni, originario di Colfelice, è stato necessario il trasferimento nella notte al policlinico Umberto I di Roma. Il mezzo aereo ha preso il volo dopo che il motociclista è arrivato in codice rosso al nosocomio sorano Santissima Trinità. L'uomo ha riportato traumi su tutto il corpo e diverse fratture al bacino. La prognosi resta riservata.
L'incidente è accaduto sabato sera intorno alle 21 sul conosciuto rettilineo, nelle vicinanze dell'incrocio di Ponte Olmo. Alla guida della Fiat Panda bianca vecchio modello, A.S., donna di anni 47.
La moto del centauro ha letteralmente aperto, rompendolo, il cancello di un'abitazione privata. Dopo aver sentito il forte rumore è sceso il proprietario che è rimasto sconcertato per quanto avvenuto. Sul posto sono giunti rapidamente un'ambulanza e un'automedica del 118 di Sora, gli agenti della polizia locale e gli uomini della protezione civile. Inizialmente la situazione sembrava presentare delle ulteriori criticità. Si è temuto che in sella alla moto il cinquantenne non fosse solo e per questo il corpo della municipale agli ordini del comandante, maggiore Rocco Dei Cicchi, e ai volontari della protezione civile, tempestivamente arrivati sul posto, hanno setacciato la zona. I mezzi, messi sotto sequestro, sono strati rimossi dal carroattrezzi. Stato d'agitazione, dopo il sinistro, per la donna al volante che era nell'abitacolo con un'amica durante l'urto. I residenti della zona hanno offerto alla quarantasettenne dell'acqua e una sedia dove appoggiarsi.