Nuovo sequestro di droga in via Bellini, a Frosinone. Anche questa volta, come nascondiglio è stata scelta una cabina dell'elettricità.
L'operazione è stata condotta dagli agenti delle volanti, venerdì pomeriggio. I poliziotti, agli ordini del commissario capo Flavio Genovesi, notavano, in via Bellini, due giovani che, alla loro vista, si davano alla fuga facendo perdere le loro tracce all'interno di una palazzina. Durante l'inseguimento gli agenti hanno visto, nell'atrio del palazzo, sotto i contatori dell'Enel, una busta di carta bianca chiusa con del nastro adesivo: all'interno erano custoditi 25 involucri contenenti polvere bianca.
Gli agenti si accorgevano, inoltre, che uno dei contatori era semi-staccato dalla staffa di sostegno: nel vuoto creatosi era accuratamente nascosta un'altra busta all'interno della quale vi erano ulteriori 25 involucri.
Le successive analisi effettuate negli uffici della polizia scientifica permettevano di accertare che la sostanza contenuta era cocaina, per un totale di 19 grammi. Una volta venduta avrebbe fruttato circa 1000 euro.
Sempre le volanti hanno arrestato un uomo che aveva l'obbligo di dimora dalle 20 alle 7. L'uomo, sorpreso alle 3 di notte alle Fornaci, si è giustificato dicendo di essere uscito per bersi una birra.