Fine settimana all'insegna dei controlli. Venerdì gli uomini della Compagnia dei Carabinieri di Cassino coordinati dal maggiore Silvio De Luca, in collaborazione con il personaledel Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Latina e dell'Asl di Cassino, nell'ambito di predisposti servizi finalizzati alla verifica dell'osservanza delle norme igienico-sanitarie ed amministrative presso gli esercizi della città martire, hanno controllato a tappeto diverse attività. In particolare, in un ristorante del centro, gli uomini dell'Arma hanno constatato un livello di igiene decisamente sotto la norma e la mancata rintracciabilità ed etichettatura di vari prodotti alimentari utilizzati per la preparazione dei pasti. Inoltre il pane esposto in vetrina era vecchio e non vi erano riferimenti sulla preparazione e provenienza del prodotto. Per la società è scattata la multa, due sanzioni per un totale di 2500 euro. I prodotti, circa 20 chili, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo per la successiva distruzione.

Il settore della distribuzione e somministrazione alimentare è sempre sotto la lente dei carabinieri. Un servizio di controllo e monitoraggio effettuato per la tutela del consumatore. Il ristorante che offre anche servizio per cibo da asporto, sarà costretto a dare una bella pulita e a conservare i prodotti in condizioni igienico sanitarie adeguate. I carabinieri sono sempre in azione per tutelare la sicurezza di grandi e piccini.