È stato un risveglio duro per i residenti di Villa Santa Lucia. Dopo una notte passata con la paura delle fiamme che sono arrivate a lambire le abitazioni, questa mattina i cittadini hanno iniziato a fare il conto dei danni.

L'aspetto più inquietante e doloroso è che all'appello mancano diversi animali domestici. Cani e gatti che, spaventati dal caldo e dall'incendio, sarebbero scappati da giardini e case diretti chissà dove. Fin dalle prime ore dell'alba sono scattate le ricerche degli animali ma di loro neanche una traccia. I padroni sperano che si siano allontanati ma il timore è che siano finiti proprio nelle fiamme.

L'aria questa mattina era irrespirabile, l'odore acre forte lasciato dall'incendio di questa notte ha invaso case e strade, una dura prova per i residenti di Villa Santa Lucia. Sembra non esserci fine a questo inferno di fuoco che sta divorando il Cassinate.⁠⁠⁠⁠

Notte di fuoco e di terrore. Impossibile dormire a Villa Santa Lucia dove si è faticato tutta la notte per domare le fiamme. Paura per le bombe che esplodevano ma, soprattutto, ansia per il convento per ore "ostaggio" del fuoco. Anche questa volta si è scongiurato il peggio grazie ai vigili del fuoco e ai volontari della protezione civile che da giorni non si fermano. Questa mattina il nuovo fronte del fuoco si è aperto a Sant'Andrea dove si sono dirottate le squadre di Cassino.