Ieri, a Frosinone, personale del Comando Stazione Carabinieri di Frosinone Scalo, nell'ambito di specifica attività info-investigativa, scaturita da denunce di furto presentate dalle vittime, deferiva in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria un 44enne del capoluogo (già gravato da numerose vicende penali per reati commessi contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti) resosi responsabile dei reati di "ricettazione, furto aggravato ed indebito utilizzo di carta di credito.

Le attività investigative dei militari operanti, supportate anche dalle registrazioni dei sistemi di videosorveglianza installate nei luoghi delle azioni criminose, permettevano di accertare che l'uomo, infatti, la settimana scorsa, dopo essersi appropriato di un portafoglio ai danni di una persona che si trovava all'interno della sala d'aspetto della locale stazione ferroviaria, prelevava con la carta di credito della vittima del denaro contante (Euro 400,00) da due istituti di credito del capoluogo e successivamente forzava un distributore automatico di bevande presso l'Agenzia delle Entrate e Riscossione, asportando le monete.