Scatta l'allarme rosso per il caldo a Frosinone e provincia. Il sistema di allarme della Regione Lazio, che sta monitorando ora per ora la difficile situazione, mai verificatasi in passato, pochi minuti fa ha diramato un bollettino per la Ciociaria da far paura. Le temperature, infatti, come replicato in una nota della Protezione civile provinciale, continueranno a salire vertiginosamente fino a giovedì. Ormai quasi alle spalle la giornata odierna, in cui la temperatura è stata di 23 gradi alle 8 e di 39 alle 14 (ma quella realmente percepita è stata di 41), i riflettori sono puntati su domani, mercoledì 2 agosto, quando il barometro alle 8 salirà di nuovo a 23 gradi per poi impennarsi alle 13 a 41 (realmente percepiti 44), ma soprattutto sulla giornata di giovedì 3: in tale occasione il barometro salirà ancora mettendo a dura prova la resistenza della popolazione, specie di anziani, bambini e malati. In tale occasione, infatti, stando alle previsioni degli esperti, già alle 8 la temperature si assesterà a quota 25, per poi salire a 42 alle 14, ma in realtà, e questo sarà il vero dramma, la temperatura realmente percepita sarà di 45 gradi: un record storico per Frosinone, dove per arrivare a quote simili bisogna tornare indietro di dieci anni, all'agosto del 2007, quando le centraline registrarono 41,2 gradi reali.