La Squadra Volante della Questura, nel corso di servizi finalizzati al rispetto delle prescrizioni imposte ai soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, si è accorta che un giovane, un 29enne di Frosinone, stava uscendo di casa contravvenendo così al provvedimento cautelare cui era sottoposto. 

L'uomo, prontamente fermato dai poliziotti, per giustificare il suo comportamento illecito, ha provato a tirare fuori giustificazioni risultate poco credibili. Considerando che il frusinate aveva anche precedenti di polizia per reati relativi al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti hanno deciso di procedere a una perquisizione domiciliare. Ed ecco che nell'armadio della camera da letto del 29enne è saltata fuori la sorpresa: dentro, infatti, è stato rinvenuto hashish per un quantitativo di grammi 1,26. A quel punto sono scattati l'arresto per evasione e la segnalazione al Prefetto per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.