Botte per un telefono cellulare. Protagonisti due ragazzi di Cassino e un ragazzo straniero. Tutto è iniziato nella giornata di eri quando, nella villa comunale di Cassino, due ragazzi del posto pluripregiudicati hanno portato via avevano il cellure a un ragazzo straniero che era da solo. Ma è nata una discussione e il ragazzo straniero è stato ferito dai cassinati con un coccio di bottiglia di vetro. Prontamente i ragazzi sono scappati facendo perdere le loro tracce. Poche ore fa il colpo di scena: lo straniero ha riconosciuto i due ragazzi che lo avevano aggredito il giorno prima e ha chiamato le forze dell'ordine. Immediato l'arrivo dei poliziotti del commissariato di Cassino, agli ordini del vice questore Alessandro Tocco, che - mancando la flagranza di reato - hanno solo denunciato i due ragazzi di Cassino.