Non solo buste di immondizia che fuoriescono dai secchi di immondizia e sono in bella vista accanto ai contenitori ma anche sanitari, televisori, cartacce e chi più ne ha più ne metta. Purtroppo ci risiamo.Le zone prese di mira sono sempre le stesse, dove ci sono ancora i bidoni. In particolare via Stazione e vicino all'ingresso dell'Itis. Circa un mese fa erano intervenuti anche i giovani di DemocraticaMente che avevano lanciato un appello: «Sarebbe il caso che l'assessore Martini e il sindaco Pompeo facessero installare telecamere o "fotocamere trappola" in alcuni siti cittadini di Ferentino. Noi del movimento civico "De mocraticaMente"ci auguriamo che si contrasti in modo duro il fenomeno dell'abbandono indiscriminato dei rifiuti attraverso un progetto che miri al potenziamento dei controlli. Il sistema della videosorveglianza esiste, perché non renderlo funzionale anche per le emergenze ambientali? Il Comando dei vigili urbani potrebbe così, in tempo reale, accertare chi agisce in modo indisciplinato».

A circa un mese dall'installazione delle eco-isole, alcuni cittadini hanno recepito l'importanza del servizio, conferendo i rifiuti nei dispositivi. ma molti sono anche quelli dei paesi limitrofi, raggiungono le aree dove ci sono i secchi e si disfano di sacchi, buste e ingombranti. Ricordiamo, intanto, che carta e cartone (fogli, quaderni, quotidiani, cartone in pezzi); plastica e metalli (bottiglie, flaconi in plastica e scatolame); vetro (bottiglie, flaconcini); piccoli Raee (cellulari, frullatori), sono alcuni dei rifiuti che sarà possibile conferire nelle eco-isole attive. Inoltre, più si conferisce e maggiore è la possibilità di vincere. Quando verranno inseriti i rifiuti si otterranno dei punti che daranno diritto a dei buoni premio. Sono stati lanciati tre contest della durata di 4 mesi ciascuno: giugno 2017-settembre 2017; ottobre 2017-gennaio 2018; febbraio 2018-maggio 208. Al termine di ogni contest verranno proclamati dieci vincitori che saranno premiati con dei piccoli elettrodomestici, proprio per valorizzare i comportamenti positivi dei cittadini e il conferimento diretto dei materiali differenziati in tali strutture. Purtroppo, però, i soliti incivili sono sempre in prima linea. Alcuni sono stati anche beccati e multati dai vigili urbani e dai carabinieri.