Si stanno attivando per ricordarlo. Per continuare a farlo "vivere" nei loro cuori, nelle loro menti. Anche di chi non lo ha conosciuto ma ha condiviso dolori, lacrime, sconcerto, amarezza, rabbia. Sono 1900 persone, non solo di Alatri e della Ciociaria. Sono gli utenti del gruppo Facebook "Giustizia per Emanuele Morganti". Proprio da questo gruppo è partita l'idea di un'iniziativa in programma il 1° maggio, nel cimitero di Frosinone, davanti alla lapide del ventenne (che lì riposa dove c'è la tomba di famiglia della madre Lucia, originaria del Capoluogo).

"Uniti per Emanuele", questa la pagina Facebook creata martedì dal gruppo "Giustizia per Emanuele Morganti". «Questo gruppo è nato per far sì che Emanuele Morganti non venga dimenticato e per questo motivo abbiamo organizzato tale evento - scrivono i promotori - Il 1° maggio alle 9 ci vediamo tutti in massa, davanti all'entrata principale del cimitero di Frosinone, per portare un fiore al nostro angelo. Chi vuole può portare un cero, un fiore o qualsiasi cosa attinente all'evento. Vorremmo fare ciò perché la gente non deve dimenticare e perché vogliamo, anzi, pretendiamo giustizia. Vogliamo far sentire alla famiglia di Emanuele che non sono soli e che la parte buona della Ciociaria è con loro». E sono tante le persone che hanno condiviso e apprezzato l'idea, pronti a raggiungere il Capoluogo