Servizi finalizzati al contrasto dell'immigrazione illegale, con particolare riguardo al rintraccio dei cittadini stranieri in posizione irregolare sul territorio nazionale, hanno interessato il territorio del sorano. Gli uomini della Polizia di Stato hanno controllato i luoghi maggiormente frequentati da cittadini extracomunitari e le attività economiche gestite dagli stessi o con dipendenti stranieri. La tipologia di servizio si pone come obiettivo, infatti, anche quello di intercettare fenomeni di sfruttamento e di inquinamento dell'economia del territorio collegati a forme di criminalità organizzata, sia a livello nazionale che transnazionale.

Nel corso dei controlli sono stati denunciati due datori di lavoro, uno egiziano ed un romeno, per inosservanza della normativa sull'immigrazione; nello specifico è stata loro contestata l'inosservanza della normativa che disciplina il rapporto di lavoro subordinato. A due dipendenti egiziani è stato invece notificato l'avvio per il rigetto dell'istanza di rinnovo del permesso di soggiorno.