Fumata bianca in Giunta. Scelti i due assessori comunali, durante la riunione di maggioranza di ieri mattina. Finalmente, dopo un anno di toto nomine, è stato decretato il nome dell'assessore che prenderà il posto, vacante appunto da mesi e mesi, della dimissionaria Barbara Crescenzi. Si tratta di Patrizia Viglianti. Ma non finisce qui. Nel prossimo consiglio comunale, ci sarà il turn over tra l'assessore Orlando Rotondo e il neo Antonio Perciballi. Al posto di quest'ultimo, in assise, subentrerà Francesca Cerquozzi. È di pochi giorni anche la decisione dell'ex consigliere di minoranza Stefano Iannarilli che ha aderito alla lista Progetto Democratici per Veroli, unendosi con i consiglieri Germano Caperna e Alessandra Trulli, e agli assessori Alessandro Viglianti e Cristina Verro. E tra le new entry c'è anche Andrea Carinci, il cui testimone gli è stato lasciato da Valentina Genovesi che ha rassegnato le dimissioni come da accordi preelettorali, entrata a sua volta in assise grazie al dimissionario Sisto Fini. Dunque, accanto agli assessori Luca Renzi, Cristina Verro e Alessandro Viglianti, arriveranno Patrizia Viglianti e Antonio Perciballi.
Quest'ultimo dovrà ora dimettersi da presidente della commissione cultura e rimettere nelle mani del sindaco le deleghe, quali grandi eventi, edilizia scolastica e protezione civile.
Come detto, da accordi già presi dalla presentazione della lista civica, a sostegno di Cretaro, era previsto un turn over e, quindi, a Rotondo (assessore ai lavori pubblici ed edilizia scolastica) subentrerà Perciballi. Per quanto riguarda la nomina di Viglianti, arriva dopo oltre un anno dalle dimissioni dell'ex assessore ai servizi sociali, sport e politiche giovanili Barbara Crescenzi. In settimana ci sarà un nuovo incontro tra la maggioranza per definire i ruoli e anche per la ricostituzione delle commissioni consiliari. Non si esclude che qualche delega sarà rivista. Sia Perciballi, sia Viglianti (tra l'altro volto noto della tv) e anche Cerquozzi avevano ottenuto molti voti durante le elezioni.
Volti molto noti e conosciuti sul territorio per la loro attenzione verso la città verolana. Un impegno che, sicuramente, sarà ancora più grande.