Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









13 gennaio: muore James Joyce, scrittore, poeta e drammaturgo irlandese
0

13 gennaio: muore James Joyce, scrittore, poeta e drammaturgo irlandese

Cultura & Spettacolo

Il 13 gennaio 1941 muore James Joyce, noto scrittore, poeta e drammaturgo irlandese. Pur non vantando una vasta produzione letteraria, il suo contributo è di grande importanza per lo sviluppo della letteratura del XX secolo, con particolare riferimento alla corrente modernista. Nell'arco della sua vita Joyce intraprese diversi viaggi, anche in Italia, ma l'ambientazione delle sue opere resta quasi sempre legata alla sua città natale, Dublino. "Gente di Dublino" è proprio il titolo di una delle sue più note opere: scritta nel 1914, contiene 15 racconti sulle vite spente e malinconiche degli abitanti della città irlandese, le cui vite oscillano continuamente tra un terribile senso di paralisi e un'irrefrenabile voglia di fuga. In quest'opera, inizialmente rifiutata da ben diciotto diverse case editrici, e forse ancor di più in "Ritratto dell'artista da giovane" o "Dedalus", traspare tutto il suo temperamento anticonformista e fortemente critico verso la società irlandese e la Chiesa cattolica. Il suo romanzo più noto è sicuramente Ulisse che, insieme a "Finnegans Wake" rappresenta un punto di svolta nel panorama della letteratura dell'Ottocento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400