Il 18 dicembre 1932 viene fondata la città di Littoria, oggi Latina. Il nome originario ricorda il forte legame tra la città e il regime fascista, il cui simbolo per eccellenza era appunto il fascio littorio. Nata in seguito all'opera di bonifica dell' Agro Pontino sostenuta dal regime fascista, è oggi una delle più giovani città d'Italia, nonché la seconda nel Lazio per numero di abitanti, preceduta soltanto da Roma. L'attuale denominazione, Latina, le fu data nel 1946: la scelta fu motivata dal desiderio di indebolire il legame della città con il fascismo, mantenendo al tempo stesso la sigla della provincia.