L'11 dicembre del 1991 a Maastricht, i dodici Paesi membri (Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna) stringono un accordo che sancisce la nascita dell'Unione Europea: unione politica ed economica a carattere sovranazionale, che comprende oggi 28 paesi membri indipendenti e democratici. Nata come Ueo (Unione europea occidentale) diviene il pilastro di una politica comune di difesa e perno di un'economia che abbatte le barriere tra stati, tra l'entusiasmo dei suoi sostenitori e i timori di chi ne mette in dubbio i principi di libertà e democrazia.