Il 10 dicembre 1936 moriva Luigi Pirandello, tra i più grandi scrittori del Novecento italiano. Nato ad Agrigento nel 1867, si trasferì prima a Roma e poi a Bonn, dove conseguì la laurea in filologia, pur restando intimamente legato alla sua terra d'origine. Nei suoi scritti era riuscito a raccontare, attraverso vicende umane, il dramma dell'uomo moderno. Tutta la narrativa successiva porta l'impronta di questo grande autore: dalla letteratura, al dramma, al teatro, al cinema. Tra le sue opere più conosciute e studiate "Uno, nessuno e centomila", "Il fu Mattia Pascal" e "Sei personaggi in cerca d'autore".