Il 26 febbraio 1802 nasceva a Besançon, in Francia, il celebre scrittore Victor Hugo. Considerato il padre della corrente letteraria francese del romanticismo, Hugo si distingue dai suoi contemporanei per non aver mai ceduto allo stile narrativo intriso di malinconia che caratterizzava gran parte della produzione letteraria ottocentesca. Nelle sue opere infatti i drammi personali assumono carattere universale e vengono inquadrati in suggestive cornici storiche, dove i personaggi sono spesso chiamati a scontrarsi con la realtà che li circonda, tra scenari sublimi e realistici al tempo stesso. Benché la sua vasta produzione letteraria di spazia dalla prosa lirica al dramma, fino alla satira politica e al romanzo sociale, di Hugo si ricordano in particolare due opere, ascrivibili al genere del romanzo storico, divenute pietre miliari della letteratura romantica: "I miserabili" e "Notre-Dame de Paris", che hanno tra l'altro dato vita a numerosi  e fortunati riadattamenti cinematografici e teatrali.