Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









29 gennaio: nasce Anton Checov, tra i più celebri rappresentanti della letteratura russa
0

29 gennaio: nasce Anton Checov, tra i più celebri rappresentanti della letteratura russa

Cultura & Spettacolo

Il 29 gennaio 1860 nasce a Taganrog, Anton Checov, scrittore e drammaturgo russo tra i più conosciuti al mondo. Dopo un’infanzia travagliata, vissuta all’ombra di un padre tirannico, diviene particolarmente sensibile e solitario. A diciannove anni inizia a studiare medicina, ma si dedica contemporaneamente all’attività letteraria, scrivendo varie novelle e reportage, che pubblicherà sotto diversi pseudonimi su alcune riviste dal taglio umoristico. La sua prima raccolta di novelle, pubblicata nel 1884 sancirà l’effettivo inizio della sua carriera da scrittore. Riguardo alle due grandi passioni che lo accompagneranno per tutta la vita, sarà egli stesso a scrivere: «La medicina è la mia moglie legittima, la letteratura è la mia amante». Un’ambivalenza questa che rispecchia appieno la sua personalità e il contenuto delle sue opere, dove spesso la razionalità si scontra con l’ineffabile e con un disperato bisogno di solitudine.

È soprattutto nel teatro che Checov dà sfogo al suo lato più cupo, mettendo in scena dialoghi e situazioni che sembrano sospesi nel tempo, tra rotture di tono e divagazioni che conferiscono alla narrazione la naturalezza di una trama apparentemente autentica e priva di artifici. Scritto nel 1897 “Zio Vania” è uno dei capolavori indiscussi del teatro checoviano, che si configura come una geniale anticipazione della drammaturgia novecentesca. Tra le altre opere dello scrittore vanno ricordate in particolare due drammi “Il gabbiano” e “Tre sorelle”, la commedia mancata “Il giardino dei ciliegi” e “Racconto di uno sconosciuto”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400