Michelangelo Aversa continua, senza sosta, a lavorare per portare il decoro urbano a Ceccano. Nulla sembra sfuggire al controllo del consigliere delegato, agenzie funebri comprese.
Di qualche giorno fa il suo appello agli operatori per un incontro in Comune per parlare, soprattutto, di “manifesto selvaggio” insieme anche ai funzionari del III settore e al consigliere delegato ai servizi cimiteriali, Giuseppe Malizia. Aversa, infatti, aveva constatato a seguito di un’attenta ricognizione sull’intero territorio cittadino, eseguita dalla Polizia municipale che i manifesti funebri erano incollati un po’ dappertutto, compresi gli spazi non autorizzati.
Tutti i titolari delle agenzie hanno risposto alla convocazione di Aversa assumendo l’impegno di assicurare l’installazione di cinque bacheche da sistemare a proprie spese. Dice Aversa «che l’installazione di questi supporti, passerà ovviamente attraverso una mappatura delle zone del territorio cittadino per autorizzarne poi il regolare montaggio e già da lunedì si provvederà a chiedere i preventivi».

Il caso L’accordo contro il manifesto selvaggio. Sanzioni per chi non affiggerà negli spazi dedicati.

Ti potrebbe interessare