Il Ministero dell'Ambiente dice no alle modifiche all'attuale perimetrazione del Sin della Valle del Sacco richieste dal Comune di Ceccano. L'amministrazione attende ora la convocazione dell'ultima conferenza dei servizi in cui verrà sottoscritto l'accordo sull'estensione dell'area soggetta al piano di bonifica ministeriale. Scattano così vincoli stringenti su molti terreni.

(Ampio servizio sull'edizione del 22 settembre)