Il capo dell’ufficio tecnico, il geometra Carlo Del Brocco, ha concesso una proroga di sessanta giorni alla ditta alvitana Costruzioni Generali Albetum per ultimare i lavori di messa a norma e di manutenzione straordinaria del Cinema-Teatro Antares e, quindi, la nuova scadenza sarà il 21 settembre.

L’intervento in questione è stato finanziato coi fondi regionali per lo sviluppo delle strutture culturali del Lazio, ha un costo complessivo di quasi 81.400 euro ed è stato affidato a metà dicembre all’impresa appaltatrice per essere terminato in centottanta giorni, entro e non oltre il 14 giugno.

La sospensione dei lavori tra l’11 aprile e il 19 maggio, però, ha fatto slittare di un mese la tabella di marcia e lo scorso 13 luglio la stessa ditta ha chiesto la concessione della suddetta proroga visto che “restano da definire - si legge nella determina - alcuni aspetti logistici e tecnici rispetto alla realizzazione della vasca interrata a uso incendio e il conseguente mancato ordinativo di materiali e componenti”.

Il responsabile del Terzo settore ha specificato che, ovviamente, “tale proroga non dà alcun diritto all’impresa di richiedere maggiori compensi derivanti da oneri conseguenti al prolungamento dei lavori”. È il minimo, visto che doveva finirli un mese e mezzo fa.