Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Lavori pubblici. La fitta agenda dell'assessore Massimo Ruspandini

Ceccano

Massimo Ruspandini, impegnato in questi giorni a sovrintendere ai preparativi dei festeggiamenti del santo patrono, non perde di vista i compiti dell’altra sua delega, quella ai lavori pubblici.

Ma cosa a sta lavorando il suo ufficio, quali progetti sono in cantiere?

«Ci stiamo muovendo su vari fronti in un terreno difficile come quello dei lavori pubblici, in cui bisogna fare i conti anche con altri interlocutori istituzionali. Ci sono, però, molte opere in dirittura di arrivo. Abbiamo approvato i progetti esecutivi e pubblicato gli avvisi di interesse delle imprese per rispondere alle gare».

Quali sono i progetti?

«L’adeguamento sismico della caserma dei carabinieri. Parliamo di un intervento da 500.000 euro finanziato dalla Regione. E un edificio strategico e andremo a migliorare tutto il discorso sismico della struttura. Siamo al primo avviso esplorativo. Se la risposta delle ditte sarà massiccia faremo un sorteggio pubblico, come prevede la legge, per ridurne il numero. La gara deve essere espletata entro il 15 ottobre. Il nome delle ditta vincitrice verrà comunicato alla Regione. Questo vale sia per la caserma che per l’edificio scolastico Mastrogiacomo. Per la caserma l’inizio lavori è subordinato al trasferimento di fondi dalla Regione. Per la Mastrogiacomo i lavori interesseranno solo il corpo centrale. È un primo lotto, un intervento da 300.000 euro e essendo invasivo i lavori dovranno essere fatti a scuola chiusa e quindi andremo a finire all’estate del 2017».

E per le barriere architettoniche alla scuola media Sindici?

«Siamo in dirittura di arrivo per le barriere ma anche per la realizzazione delle scale antincendio. Un altro intervento da circa 300.000 euro. Faremo un ascensore esterno. I fondi sono i nostri, residui da mutuo. Qui facciamo subito la gara e per settembre prevediamo di iniziare i lavori».

E nel programma Opere?

«Ceccano è inserito nella programmazione triennale nazionale di messa in sicurezza degli edifici comunali. Per l’anno 2016 risultiamo inseriti nell’elenco di beneficiari di contributo per completare l’intervento di messa in sicurezza della scuola media Sindici per oltre un milione di euro e per completare la messa in sicurezza dell’edificio Mastrogiacomo per altri 620.000 euro circa. Stiamo aspettando la comunicazione del ministero per l’avvio delle procedure. Noi abbiamo già pronto lo studio preliminare».
E poi il Comune è inserito nella programmazione del Docup per la sistemazione idraulica (arginatura) del fiume Sacco (intervento di oltre un milione di euro) e in quello di oltre due milioni euro per la sistemazione idraulica della zona Pantane. Entro luglio dovrebbe essere terminata la bonifica del Palazzetto dello Sport».

E le buche?

«Noi facciamo continuamente manutenzione e interveniamo su segnalazione entro le 24 ore. Il problema è che molte delle strade cittadine sono di competenza della Provincia anche se noi cerchiamo intervenire, quando possibile, anche lì».

E le tre rotatorie che aveva promesso di riorganizzare?

«Abbiamo la disponibilità, i fondi sono comunali. Siamo in attesa del nulla osta dell’Astral che, però, tarda ad arrivare».

Insomma, a quanto pare, l’assessorato ai lavori pubblici c’è e batte più di un colpo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400