Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









San Giovanni  accende le polemiche. Il nuovo format non piace a tutti

Un momento della commissione Grandi eventi che si è svolta nella mattinata di ieri

0

San Giovanni accende le polemiche. Il nuovo format non piace a tutti

Ceccano

Ieri mattina all’ordine del giorno della commissione Grandi Eventi, presieduta da Angelo Macciomei, c’erano i festeggiamenti in onore del patrono previsti per il 24, 25 e 26 giugno.

La seduta, a cui ha partecipato anche l’assessore ai Grandi eventi Massimo Ruspandini e l’assessore al commercio Federica Casalese, è stata un tantino movimentata. Le opposizioni hanno evidenziato, a pochi giorni dai festeggiamenti, la mancanza delle delibere di Giunta che sono comparse nell’albo pretorio solo dopo lo svolgimento della commissione a cui erano presenti per la minoranza, Maliziola, Misserville, Compagnoni, Conti.

Due le delibere. Portano la data del 7 giugno (giorno successivo all’approvazione del Bilancio di previsione). La numero 142 che ha ad oggetto l’assegnazione delle risorse e la 146 in cui si determina l’area della festa e l’approvazione dell’elenco dei commercianti.
Andiamo per ordine. Nella 142 si delibera di approvare il progetto “Le notti della Contea”, proposto dalla società Ishow srl con sede a Veroli, per una spesa complessiva di 24.000 euro. Si stabilisce che alla società che curerà l’intera organizzazione della manifestazione, verranno corrisposti 12.000 euro a titolo di anticipo delle spese. Se uno degli spettacoli previsti, in caso di pioggia, dovesse saltare, alla società verrà corrisposto solo il 50% della somma pattuita; se lo spettacolo verrà interrotto dopo l’inizio le sarò dato il 100% del compenso. Solo se lo spettacolo verrà annullato dodici ore prima del suo inizio nulla sarà dovuto alla Ishow che dovrà rifondere anche le somme percepite come anticipo.

Come si legge invece nella delibera 146, sono giunte al Comune cinquantadue domande di partecipazione alla tre giorni da parte da parte dei commercianti su aree pubbliche. I banchi verranno collocati in via Magenta, via Madonna de Loco, via Falcone, via Calvosa, piazzale Bachelet.

«È un format innovativo per rilanciare il centro storico, facendo riscoprire ai ceccanesi i loro beni culturali. La tipologia di festeggiamenti degli anni passati sono superati da tempo in molte parti d’Italia e per questo trovo le polemiche di alcune associazioni veramente pretestuose» ha dichiarato l’assessore ai Grandi eventi Ruspandini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400