Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Approvato il bilancio in ConsiglioGizzi: «Vittoria di Caligiore»

Un'immagine del consiglio comunale di Ceccano

0

Approvato il bilancio in Consiglio
Gizzi: «Vittoria di Caligiore»

Ceccano

Stefano Gizzi dopo l’approvazione di martedì scorso del Bilancio 2015 esprime soddisfazione per quella che appare una vittoria della maggioranza: «tutti i consiglieri di maggioranza hanno mostrato una coesione encomiabile e una convinta adesione a queste scelte amministrative, finanziare e contabili» e soprattutto del sindaco Caligiore che «ha proceduto con assoluta priorità alla discussione ed approvazione del Bilancio, in linea con i termini indicati dal Ministero degli Interni. Mossa che si è rivelata vincente e di buon senso amministrativo».
«Pur davanti ad una significativa diminuzione di 400 mila euro di trasferimento statale e di oltre 800 mila euro di oneri Acea ancora non incassati - continua Gizzi - in presenza anche di una crisi economica che ritarda i versamenti da parte dei cittadini e con l’aumento nazionale di prezzi e servizi, grazie ad un preciso impegno personale del sindaco e della sua amministrazione, nel nostro bilancio non c’è stato alcun aumento delle tariffe relativo ad imposte e tasse per servizi a domanda individuale». Un risultato che l’assessore al bilancio intende rimarcare «con grande chiarezza, perché di fronte a questo traguardo dell’amministrazione Caligiore va ricordato che nel bilancio del 2012, il primo atto dell’amministrazione Maliziola fu quello di aumentare alcune tariffe e imposte, fra lo sconcerto generale».
Azioni volte alla sobrietà, eliminazione degli sperperi, azione giornaliera di riduzione delle spese con la razionalizzazione delle risorse e seguendo da vicino ogni impegno di spesa, pare essere l’impegno pubblico assunto con questo bilancio da Caligiore e dalla sua amministrazione, «ben consci che il bilancio comunale viene in gran parte alimentato con il denaro dei cittadini» sottolinea Gizzi che aggiunge: «Corollario e prima conseguenza dell’approvazione del Bilancio sarà proprio la trasparenza per una gestione oculata del denaro pubblico, con un’azione amministrativa, nelle commissioni, in giunta e nei vari settori improntata a scelte di buona amministrazione».
E l’impegno dell’assessorato al bilancio è chiaro e netto: «Oltre a monitorare da vicino tutte le determinazioni dei vari settori, ci impegneremo al più presto nella verifica del magazzino comunale con un minuzioso inventario di tutti i beni di proprietà del Comune compresi i mezzi utilizzati per i lavori, i materiali e le dotazioni». Nulla sfuggirà al controllo, tanto che è allo studio un metodo per le verifiche dell’uso giornaliero dei mezzi comunali e sempre nell’ottica della massima trasparenza nei confronti dei cittadini, l’amministrazione inserirà nel sito del comune, in tempi brevissimi, i curricula di tutti i dirigenti con foto e indicazioni dei compensi annuali.
Molti cittadini sembrano apprezzare la svolta sulla trasparenza della giunta Caligiore e l’iperattività. Una luna di miele che va, però, testata sulla lunga distanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400