Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









L'amministrazione decolla
Il sindaco annuncia le deleghe

Una seduta dell'ultimo consiglio comunale

0

L'amministrazione decolla
Il sindaco annuncia le deleghe

Ceccano

Ora gli ingranaggi sono tutti al loro posto e la macchina amministrativa può procedere a pieno regime.

Ieri pomeriggio il Consiglio comunale ha eletto i componenti delle sei commissioni permanenti e quella delle consigliere elette. A questo punto manca solo l’ultimo atto: la nomina dei rispettivi presidenti che avverrà entro 20 giorni.
La seduta si è aperta con il ricordo di Paolo Borsellino ad opera della consigliera Aceto, che ha chiesto e ottenuto che l’assise osservasse un minuto di silenzio. Quindi il consigliere Pd Conti ha presentato un’interrogazione urgente sulla squadra di calcio del Ceccano esclusa dal prossimo campionato per mancanza di soldi; la discussione è stata però rinviata a fine seduta.
Il sindaco Caligiore ha poi annunciato le deleghe assegnate agli esponenti di maggioranza. Si tratta di Mauro Roma (sport), Federica Aceto (politiche giovanili), Pino Malizia (servizi cimiteriali), Colombo Liburdi (sviluppo economico, attività produttive), Ginevra Bianchini (pari opportunità), Michelangelo Aversa (parchi, giardini e arredo urbano), Alessandro Savoni (ambiente e Ufficio Europa). L’unico consigliere di maggioranza senza deleghe resta Angelo Macciomei, ma il sindaco ha lasciato intendere che entro un paio di mesi gli cederà una delle deleghe finora trattenute per sé (probabilmente quella al personale).
Il consigliere Psi Compagnoni ha quindi illustrato la sua mozione sul mancato trasferimento a Ceccano del Bic Lazio. E ha polemizzato con l’ex sindaco Maliziola, che ha replicato a sua volta citando atti e documenti. Per l’amministrazione in carica è intervenuto l’assessore Gizzi che si è mostrato scettico sulla possibilità di recuperare il Bic, anche se ha assicurato un approfondimento del caso per verificare se vi siano ancora margini utili per portare a Ceccano la struttura regionale. Nell’ex cartiera Savoni, tuttavia, la nuova amministrazione vorrebbe insediare un centro di formazione professionale accreditato dalla Regione.
Si è passati poi all’elezione dei componenti delle sei commissioni permanenti e di quella delle elette. Tutto è filato liscio, secondo le previsioni. I ciascun organismo sono entrati tre consiglieri di maggioranza e due di opposizione. Ecco di seguito il quadro completo. 1^ commissione (urbanistica e politiche del territorio): M. Aversa, Savoni, Roma, A. Aversa, Maliziola; 2^ commissione (bilancio, finanze, commercio, attività produttive): Mizzoni, Liburdi, Roma, Compagnoni, Maliziola; 3^ commissione (sport, turismo, spettacolo, politiche giovanili, grandi eventi): Macciomei, M. Aversa, Malizia, Misserville, Querqui; 4^ commissione (lavori pubblici, ambiente, servizio Rsu): Liburdi, Macciomei, Malizia, Conti, A. Aversa; 5^ commissione (servizi sociali, sanità, personale): Bianchini, Aceto, Mizzoni, Conti, Misserville; 6^ commissione (cultura, edilizia scolastica, pari opportunità, università e beni culturali, pubblica istruzione): Aceto, Savoni, Bianchini, Compagnoni, Querqui. Nella commissione delle elette entrano le tre donne dell’assise Bianchini, Aceto e Maliziola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400