Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









La Giunta vara il “bonus biberon” per i gemelli nati nel 2016

L'assessore comunale alle Politiche sociali Fiorella Tiberia

0

La Giunta vara il “bonus biberon” per i gemelli nati nel 2016

Ceccano

Fiorella Tiberia, assessore ai servizi sociali, lancia nuovo un progetto: il “Bonus biberon” per i gemelli. L’amministrazione Caligiore continua, così, con le politiche a sostegno delle fasce più deboli e della famiglia, approvando un contributo economico per le spese di acquisto di latte in polvere e liquido o pannolini, nel caso di parto gemellare o plurigemellare.

"È in assoluto la prima volta che a Ceccano si propone questo tipo di sostegno alle neomamme. Faccio nascere bambini da trent’anni e mi sono trovata spesso ad assistere a parti gemellari - dichiara l’assessore Tiberia - Al contempo ho avuto modo di constatare le reali difficoltà economiche delle famiglie. È un’idea che avevo da tempo e ho voluto fortemente questo sostegno alle famiglie con gemelli, tanto da averla proposta anche alla vecchia amministrazione Ciotoli non trovando, però, la disponibilità che oggi mi ha dato la giunta Caligiore. Sono soddisfatta di aver portato avanti questa bella iniziativa e ringrazio gli uffici per la collaborazione tecnica al progetto - continua la Tiberia - Il parto nella donna può creare, a volte, problemi di natura psicologica. Laddove si dovessero manifestare nella puerpera, dopo un parto gemellare, l’assessorato è a disposizione con i propri operatori per dare anche un sostegno psicologico alle donne che si rivolgeranno ai nostri uffici".

Ma cosa prevede, nel dettaglio, la delibera di giunta? Il contributo erogabile sarà pari a 100 euro mensili a minore, per chi ha un Isee fino a 7.000 euro e di 50 euro mensili con Isee da 7.001 euro fino a 25.000.

La durata del contributo è limitata al compimento del primo anno di vita dei bambini a decorrere dalla data di presentazione della domanda e fino a esaurimento dei fondi previsti (quantificati in 12.000 euro). Qualora i fondi impegnati non siano sufficienti a coprire la spesa relativa alle richieste presentate nell’anno in corso, l’amministrazione "compatibilmente alle disponibilità di bilancio si riserva la facoltà di poter reperire nuove risorse per far fronte alle richieste presentate non oltre il 15 gennaio 2017. 

Il beneficio è rivolto a famiglie residenti da almeno un anno nel comune di Ceccano nel cui ambito si è verificato, nell’anno in corso, il parto gemellare o plurigemellare. I richiedenti dovranno rispettare dei parametri tra cui la presentazione degli originali degli scontrini fiscali attestanti la spesa, accompagnati da una dichiarazione della farmacia. Gli uffici dell’VIII settore sono a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400