Appalti per i rifiuti. Il patron della Ego Eco - il noto imprenditore di Cassino Vittorio Ciummo - finisce ai domiciliari.

L'indagine della Procura di Napoli riguarda gli appalti sui rifiuti a Ischia e in diversi comuni della provincia. Nove in tutto gli ordini di custodia, contestata  l'associazione a delinquere.

Per l'imprenditore di Cassino l'ipotesi della magistratura partenopea è quella di corruzione con la finalità di ottenere appalti per l'affaire rifiuti. Una vicenda che, oltre a mezzo Comune di Procida, ha trascinato dentro anche il senatore De Siano che ha già annunciato la volontà di rinunciare alle "prerogative da parlamentare". Sequestri e perquisizioni in atto.