Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Università: nomi illustri della letteratura per inaugurare l'anno accademico

Nella foto: a destra il prof. Antonelli che terrà la prolusione e che ha dedicato un libro a Ligabue (al suo fianco a Mantova)

0

Università: nomi illustri della letteratura per inaugurare l'anno accademico

Cassino

Il 4 febbraio 2016 si terrà nell’aula magna del campus Folcara la cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico: il 37° dalla fondazione dell’ateneo e il primo che vede alla guida dell’università il rettore Giovanni Betta. Il Magnifico eletto lo scorso 18 giugno e insediatosi il 2 novembre, in queste settimane ha già dato dimostrazione di cambiamento e rinnovamento rispetto alla passata gestione: a partire dall’individuazione dei delegati e a una ritrovata sinergia con le amministrazioni territoriali per diversamente gestire anche i poli decentrati.


Ebbene, anche per la sua prima cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico - la cui data fissata al 4 febbraio sarà ufficialmente comunicata oggi agli organi collegiali - non mancano segni di discontinuità con il passato, e quindi molte innovazioni.

Non più professori o personalità provenienti dall’esterno per la lectio magistralis (l’anno scorso il relatore fui il presidente dell’Anvur Stefano Fantoni), bensì eccellenze tutte interne all’Uniclam.
A tenere la prolusione sarà dunque il professore del dipartimento di Lettere Giuseppe Antonelli, noto linguista molto stimato e conosciuto in ateneo e non solo (e che tra le altre cose ha dedicato un libro a Ligabue)


«Non siamo noi che vogliamo cambiare e andiamo controcorrente, più semplicemente ci allineiamo a quella che è una tradizione di quasi tutti gli atenei italiani. Abbiamo tantissime eccellenze interne e credo sia giusto valorizzarle, ecco perchè abbiamo deciso di non individuare un relatore esterno» spiega Giovanni Betta che terrà la sua prima relazione alla cerimonia in veste di rettore il prossimo 4 febbraio. Come sempre è previsto poi l’intervento di un rappresentante degli studenti e del personale tecnico-amministrativo. Ma non saranno loro a chiudere la cerimonia di inaugurazione.


È difatti comunque prevista la presenza di un ospite esterno all’Uniclam, che non terrà una vera e propria prolusione, ma semplicemente porterà la sua testimonianza di magistrato e scrittore.

A salire in cattedra sarà difatti Gianrico Carofiglio che dal 1986 ha lavorato come pretore a Prato, Pubblico Ministero a Foggia e come Sostituto procuratore alla Direzione distrettuale antimafia di Bari. Nel 2007 è stato nominato consulente della commissione parlamentare antimafia e dal 2008 al 2013 è stato senatore della Repubblica con il partito democratico.Nel 2013 è autore assieme a Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo di un volume di racconti intitolato Cocaina, pubblicato da Einaudi. È ancora con Einaudi che l’anno scorso ha pubblicato il poliziesco Una mutevole verità e la nuova indagine di Guido Guerrieri La regola dell’equilibrio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400