Un arresto a Piedimonte San Germano, due prostitute allontanate dallo stradone della Fiat e un uomo denunciato. 

Questi i risultati dell'attività di controllo del territorio dei carabinieri del comando della compagnia di Cassino. 

A Piedimonte San Germano, i militari hanno rintracciato e arrestato una trentacinquenne del posto, sulla quale pendeva un provvedimento per la sottoposizione alla misura degli arresti domiciliari: doveva scontare la pena di 2 anni 9 mesi e 25 giorni per il reato commesso di “furto aggravato”.

Nei guai anche due cittadine rumene e residenti a Frosinone che, controllate sulla Consorziale Fiat, sono state beccate mentre - con abiti particolarmente succinti - tentavano di adescare clienti al fine di prostituirsi. Per loro foglio di via obbligatorio con divieto di far ritorno a Cassino. 

Sempre nella giornata di ieri un trentatreenne di origine campane è stato denunciato per “inosservanza del foglio di via obbligatorio” dal comune di Cassino che gli vietava di mettere piede in città per tre anni.