Sulle politiche sociali per il sostegno alle fasce deboli la maggioranza di Pontecorvo apre all’opposizione. L'idea di lavorare per una proposta unitaria che rappresenti la giusta sintesi tra il "baratto amministrativo" e i "voucher lavorativi" è arrivata dal capogruppo di maggioranza di Pontecorvo e delegato ai servizi sociali Francesca Gerardi che ha rilanciato: "Analizzate le due opportunità, ascoltati tecnici e amministratori che hanno avuto esperienze in tal senso, noi propendiamo per i voucher perché danno più garanzia sia a livello contributivo sia della sicurezza sul lavoro. Occorre, dunque, lavorarci insieme per trovare la miglior soluzione in grado di sostenere le fasce deboli. Questo è il mio invito alla minoranza che, mi auguro,  voglia raccoglierlo nell'interesse dei cittadini".

Affermazioni cui fanno eco quelle del sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo che ha aggiunto: "Ringrazio il delegato ai servizi sociali per l'attenzione e il particolare interessamento alla risoluzione delle problematiche che riguardano il sociale. Tema al primo posto nell'agenda dell'amministrazione sin dal primo giorno di governo della città".