Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Le nuove frontiere della Chiesa con il "Perpetuo", Vittorelli docet, parola di Dagospia

Dom Pietro accoglie Papa Benedetto XVI a Montecassino

0

Le nuove frontiere della Chiesa con il "Perpetuo", Vittorelli docet, parola di Dagospia

Cassino

Mercoledì sera attacco su più fronti, mentre su Canale 5 la trasmissione Matrix apriva la puntata su Papa Francesco parlando della parte "malata" della Chiesa prendendo spunto dalle vicende che hanno visto implicato dom Pietro Vittorelli, su La7 la Gabbia chiudeva con un video proprio sulle attività "ludiche" alle quali per anni sembrerebbe essersi dedicato l'ex abate di Montecassino.

Mentre i cittadini di Cassino continuano a leccarsi le ferite inflitte da questo scandalo, e la comunità monastica si prepara ad affrontare uno dei Natali più difficili degli ultimi anni, Dagospia ci offre una rivisitazione della vicenda in chiave moderna. 

Un tempo c'era "Uccelli di rovo" col fascinoso prete che aveva una tresca con belle fanciulle, o la vecchia storia del parroco che ama la sua perpetua, ecco "con questo nuovo filone di preti omosessuali - colpisce e affonda D'Agostino - la perpetua ha lasciato il posto a bei baldanzosi giovinotti, il PERPETUO sta riscuotendo notevole successo nel settore".

Cambia la società, cambiano le abitudini e cambiano anche i protagonisti....chissà cosa sarebbe a Renzo e Lucia dei Promessi Sposi se don Abbondio avesse avuto un giovanotto piuttosto che la vecchia Perpetua...i Bravi avrebbero preso di mira altre sponde lasciando Lucia alla sua strada e Renzo avrebbe avuto a che fare con altre problematiche oltre all'epidemia di peste.....

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400