Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









weber aquino

La visita allo stabilimento Weber

0

Nuovi investimenti per il 2016
La Weber punta sul territorio

Aquino

La Weber cresce e punta sul territorio: in arrivo nuovi investimenti e ampliamenti per il 2016.

La buona notizia è arrivata a margine della visita del presidente del Cosilam Pietro Zola e del sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi, ricevuti dai vertici della Weber Saint Gobain di Aquino che produce materiali per l’edilizia.

Nel corso dell’incontro, il direttore generale Alessio Civollani, che nell’occasione era accompagnato dal responsabile delle produzioni in Italia Roberto Sarto e dal direttore dell’unità produttiva di Aquino Italo Iacobelli, ha annunciato i nuovi piani di sviluppo e che l’azienda italo-francese è pronta a investire, per l’anno prossimo, una cifra notevole e consistente per ampliare e fornire ulteriore crescita all’opificio strategicamente più importante del gruppo italiano della Saint Gobain.
Durante l’incontro - che si è svolto in 2 fasi: un tavolo di lavoro e una, successiva, visita guidata agli impianti e alle varie unità di produzione - il direttore Civollani ha sottolineato che la Weber, che ha assorbito la ex Rivvek sud nata e sorta ad Aquino pochi anni dopo il 1970 (voluta fortemente dall’allora sindaco Nicola Mazzaroppi) è, oggi, un patrimonio importante e fondamentale per l’intero territorio.

Un’azienda oramai adulta e pronta a vincere una nuova sfida con un rinnovato e ambizioso piano di investimenti. Il secondo da quando Mazzaroppi è alla guida della città: «C’è un filo indissolubile che lega e tiene unite la nostra comunità e questo stabilimento, fatto di lavoro, crescita, sviluppo e cuore. Desidero esprimere sentimenti di profonda gratitudine al dottor Civollani e ai suoi collaboratori per aver, ancora una volta, individuato Aquino quale centro nevralgico e volano di sviluppo del gruppo Weber - Saint Gobain. Il nostro territorio, la nostra gente, la nostra economia, dopo questa splendida notizia, potranno tirare un respiro di sollievo. C’è molto da fare, i progetti sono ambiziosi. Sono certo che, come sempre - conclude il primo cittadino - affrontando le situazioni in sinergia, con il massimo impegno possibile la mia amministrazione non farà mancare il suo sostegno, in modo che la Weber possa vincere anche questa nuova sfida di innovazione».

Una sinergia che vedrà coinvolto che il Cosilam. Il presidente Zola è rimasto piacevolmente sorpreso e affascinato dal sistema produttivo aquinate ed ha assicurato la massima attenzione e il sostegno da parte del consorzio industriale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400