Infanticidio, il Pubblico ministero a sorpresa chiede la derubricazione del reato di infanticidio e formula una richiesta di condanna a 4 anni. Sei mesi per lei, 3 anni e 6 mesi per lui perchè, come sottolineato dalla dottoressa Armanini «Nessuno dei due imputati - dice il Pm - può dirsi responsabile di un’ipotesi di infanticidio. Riqualificando il reato chiedo per lei la pena massima prevista in questo caso e assoluzione per l’occultamento. Per lui, 3 anni e 6 mesi».

L’udienza di ieri che si era già caricata di molte aspettative è stata esplosiva. Durante la discussione di parte civile sostenuta dall’avvocato Di Rezze e Sandro D’Anella sono spuntati messaggi inediti scambiati tra i due ex fidanzati. Messaggi mai trascritti, ma presenti - sembrerebbe - nello stesso fascicolo del Pm: conversazioni intercorse tra i due ragazzi subito dopo l’accertamento dell’Arma. Saranno forse solo le perizie mediche a stabilire la verità dei fatti per aiutare la Corte a pronunciarsi sul delicato caso. Il 18 dicembre, dopo la discussione degli avvocati Salera e Marandola, la sentenza.