A Cassino chiude anche il centro trasfusionale dell'ospedale Santa Scolastica. Un'altra mannaia si abbatte inesorabile sulla sanità locale, ormai allo stremo delle forze. Il consigliere regionale Marino Fardelli decide di intervenire e lo fa inviando una durissima lettera al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

A lui indirizza il suo grido, quello dell'intero ospedale e quello dei pazienti, e chiede al governatore di agire con coraggio per strappare Cassino dall'inesorabile declino. "Il Santa Scolastica le ricordo, Presidente, serve centottantamila persone senza considerare la posizione strategica per arterie come superstrade tra le più pericolose d’Italia e l’Autostrada A1. Un ulteriore taglio che si aggiunge al blocco delle sale operatorie che ad oggi funzionano a singhiozzo, ai disagi che vengono quotidianamente vissuti nei reparti a causa della carenza di personale”.

Nella lunga lettera il consigliere regionale non risparmia niente e nessuno.

(I particolari nell'edizione del 8 novembre)