Omicidio Grossi, Cipollone ieri in aula per la perizia. Il consulente del gip lo ha ritenuto capace di intendere e volere al momento dell'efferato delitto.

Per il perito l'uomo (difeso dagli avvocato Marco Bartolomucci e Leone) accusato insieme a Pellegrini dell'omicidio e dell'occultamento di cadavere dell'ex giardiniere di Sora - Mario Domenico Grossi - era in sé e in grado di discernere cosa stesse facendo, nonostante fosse stata riconosciuta la sua dipendenza dall'alcol.

Ora si tornerà in aula il prossimo 27 novembre per la discussione.