Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Giovane immigrato fermato per rapina: aveva minacciato un coetaneo per soldi

Foto d'archivio

0

Botte e sangue tra immigrati, violenta lite per un posto da ambulante

Cassino

Fanno a botte per il posteggio delle bancarelle. L’episodio è avvenuto ieri nel primo pomeriggio, subito dopo ora di pranzo, lungo il centralissimo Corso della Repubblica a Cassino. A litigare sono stati due ambulanti, entrambi extracomunitari,
che dovevano piazzare i loro stalli in occasione del mercatino dell’antiquariato che stava per prendere il via. Proprio lo spazio assegnato - secondo quanto trapela da alcuni testimoni - sarebbe stato alla base della lite che, da rissa verbale, si è subito trasformata in violenza fisica.

Sono infatti volati pugni e i due se le sono date di santa ragione, tant’è che a terra sono rimasti i segni della colluttazione visto il tanto sangue perso da entrambi. Solo il provvidenziale intervento di un cittadino, un noto attivista locale sempre in prima linea per il sociale e al fianco dei più bisognosi, è riuscito a mettere fine alla lite. Entrambi, dopo, sono stati sottoposti alle cure mediche ma nessuno dei due è risultato essere in gravi condizioni. L’episodio, invece, ancora una volta è tornato ad accendere i riflettori sul fattore immigrazione e sulle tante criticità che stanno comportando i migranti, tanto che a tal proposito le minoranze
in assise civica hanno chiesto un Consiglio comunale straordinario per fare il punto sulla questione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400