Clamorosi sviluppi nelle indagini della Procura sulle ultime amministrative di Cassino. Due avvisi di garanzia e acquisizioni di tutte le schede elettorali. 

Secondo un comunicato diramato poco fa dalla Procura della Repubblica di Cassino in merito alle ultime elezioni amministrative nella città martire sarebbe emersa la necessità di "verificare la genuinità delle preferenze espresse in favore di un candidato al Consiglio Comunale, risultato poi eletto".

"Gli accertamenti finora effettuati - si legge ancora nel comunicato - hanno fatto emergere la presenza di schede elettorali contraffate in favore del suddetto candidato".

Pertanto la Procura ha disposto l'acquisizione di tutte le schede elettorali e dei verbali di scrutinio.