Grazie alle produzioni made in Cassino il Biscione torna a morde- re non solo in Italia ma anche in Europa con la sempreverde Giulietta e la nuova Giulia. A testimoniarlo sono i dati sulle immatricolazioni di agosto nel mercato europeo. Nel mese scorso le vendite di auto nuove sono aumentate del 9,5% in Europa, a 855.466 unità. In questo contesto Fca ha più che doppiato il mercato, registrando un incremento su base annua del- le immatricolazioni europee pari al 20,4%, per un totale di 47.925 veicoli.

Questo secondo quanto trapela dai dati diffusi ieri da Acea, l'Associazione dei costruttori europei e tra i principali mercati, spiccano le percentuali di crescita dell'Italia (+20,1%) e della Spagna (+14,6%), seguite da Germania (+8,3%) e Francia (+6,7%). Complessivamente sono state quasi 48mila le immatricolazioni in agosto: nei primi otto mesi del- l’anno le registrazioni di Fca sono state 677 mila, il 15,5% in più nel confronto con l’anno scorso, con una quota del 6,7%, in crescita di 0,4punti percentuali.

Ad agosto le vendite di auto a marchio Fiat sono aumentate del 21,1% e le Jeep del 29,7%. Bene soprattutto Alfa Romeo (+17,3%) con i modelli prodotti a Cassino. In agosto le immatricolazioni di Alfa Romeo in Europa sono state, come evidenziato, più di 3.300 con una crescita del 17,3% per una quota stabile allo 0,4 per cento, mentre in luglio erano state quasi 5.200 (+9,7 %) e la quota allo 0,4%. Anche grazie alla Giulia, il marchio è migliorato in Italia (+6,5% in luglio e +26,1 % in agosto), in Germania (+8,7% in luglio e +32,3% in agosto), in Francia (+6,7% in luglio e +23,3% in agosto), nel Regno Unito (+41,5% in luglio e +15,6% in agosto) e in Spagna (+15,9% in luglio).

Nei primi otto mesi dell'anno le Alfa Romeo registrate in Europa sono state oltre 41.500, il 7,9% in più rispetto a un anno fa per una quota di mercato stabile allo 0,4%. Intanto ieri l’azienda ha annunciato ai sindacati che lunedi 19, martedí 20, lunedí 26 e venerdì 30 settembre sará sospesa l'attività produttiva per i contratti di solidarietà sulla linea della Gulietta al montaggio e anche nel reparto lastratura.