Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Un affare chiamato cocaina: tanti i ragazzi che si danno allo spaccio
0

Coca purissima per il Cassinate, corrieri in manette

Pontecorvo

Nell’ambito dei rafforzati servizi di prevenzione e controllo del territorio disposti su tutto il territorio provinciale e della maggiore presenza di pattuglie soprattutto sulle arterie stradali ed autostradali interessate dal traffico collegato all’esodo estivo, gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Cassino insieme ai militari del Nucleo Investigativo e della Compagnia Carabinieri di Cassino, hanno arrestato un trentacinquenne residente nel Cassinate e un quarantunenne siciliano per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, intorno alle 2.30 della scorsa notte, carabinieri e ooliziotti, impegnati nei servizi di prevenzione presso il casello autostradale di Pontecorvo, hanno deciso di procedere al controllo di un’autovettura che viaggiava in direzione sud.

A bordo dell’utilitaria due uomini con numerosi precedenti in materia di stupefacenti. Occultato all’interno della portiera della seconda automobile è stato rinvenuto un involucro contenente polvere bianca risultata essere cocaina purissima per oltre cento grammi, che una volta tagliata (normalmente in proporzione 1 a 5, cioè una parte di cocaina pura e 4-5 parti di sostanza da taglio) avrebbe fruttato sul mercato, con un peso complessivo di mezzo chilo, oltre 40 mila euro.

Per entrambi sono scattate le manette e, su disposizione del sostituto procuratore D’Orefice, sono stati condotti presso il carcere di Cassino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400