Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Si costituiscono parte civile per Gilberta Il tribunale di Cassino le rifiuta

Tribunale di Cassino

0

Arrestato per stalking, vigile torna in libertà

Cassino

Arresto non convalidato per il vigile del fuoco arrestato domenica scorsa per stalking. Secondo le accuse, l’uomo in servizio non a Cassino, avrebbe raggiunto la città martire per chiarire alcune cose con la donna che amava, finendo ai domiciliari per una brutta ipotesi di stalking.

Ieri, dopo quanto esposto dal suo avvocato - Calogero Nobile - il giudice Perna ha deciso di non convalidare la misura disponendo, però, l’impossibilità di avvicinarsi alla donna. Ancora poco chiare le dinamiche che avrebbero portato all’arresto.

Di certo alla base della vicenda finita in tribunale questioni privatissime tra l’uomo e la cassinate. Lo stesso ieri mattina avrebbe negato e respinto ogni accusa, facendo riferimento a questioni economiche da chiarire e non certo a reiterate azioni di minaccia e persecuzione che invece sarebbero state denunciate dalla donna. Tanto da far ritenere al pm di turno sussistere la necessità della misura cautelare dei domiciliari.

Il gip Perna, accogliendo la tesi della difesa, sostenuta dall’avvocato Calogero Nobile, ha deciso di non convalidare la misura e rimettere in libertà l’uomo sottoposto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta ieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400