Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









E adesso la funivia vola via: l'opera cancellata dal piano triennale
0

E adesso la funivia vola via: l'opera cancellata dal piano triennale

Cassino

Detto, fatto. Lo aveva promesso in campagna elettorale e non ha rinnegato la parola data ai suoi elettori e alla città intera: la funivia per Montecassino - che l’ex sindaco Petrarcone, se fosse stato rieletto aveva promesso di approvare nei primi cento giorni della sua consiliatura bis - non si farà.

L’opera - insieme al piano urbano del traffico - è stata infatti depennata dal piano triennale dei lavori pubblici che il sindaco D’Alessandro ha portato all’esame della giunta e della maggioranza. L’amministrazione di centrodestra che ha vinto le elezioni succedendo a quella di centrosinistra ha invece deciso continuare sulla strada intrapresa da Petrarcone con una serie di interventi negli istituti delle città per quel che concerne l’edilizia scolastica.

E sempre D’Alessandro ha dato parere favorevole alla piazza salotto: il restyling in piazza Labriola appare ormai cosa fatta dunque le bancarelle degli ambulanti del mercato settimanale del sabato hanno ormai le ore contate: il ritorno a via Bellini - dove erano fino a marzo del 2014 - dovrebbe concretizzarsi già prima di Ferragosto: sabato 13 agosto, secondo quanto trapela dal Municipio, dovrebbe essere l’ultima data in piazza Labriola. Al massimo entro sabato 3 settembre - dicono i più pessimisti - il mercato già sarà nuovamente a via Bellini, anche se tale decisione non piace ai commercianti del posto fisso. Intanto il sindaco e la sua squadra sono impegnati anche con la riorganizzazione del personale.

Riunione con i dipendenti

Ieri pomeriggio, presso la Sala Restagno del comune di Cassino, si è svolto l’incontro indetto dal Sindaco Carlo Maria D’Alessandro e dall’Assessore al Personale, Benedetto Leone con il personale dell’ente di piazza De Gasperi. I dipendenti hanno apprezzato moltissimo il gesto della nuova amministrazione, mettendo in risalto che da moltissimi anni non si verificava un momento di incontro come quello odierno.

«Siamo convinti che il cambiamento possa incominciare dagli uomini e dalle donne che la mattina animano questo nostro Comune. – ha detto nel suo intervento l’assessore Leone - Abbiamo bisogno di rivitalizzare i settori, attraverso una programmazione strategica dei fabbisogni con una misurazione reale dei risultati. Oggi i settori comunicano poco tra di loro, e la non condivisione dei dati è diventato uno spreco di risorse economiche a danno dei cittadini. Abbiamo bisogno di un taglio netto agli sprechi, ma ognuno di noi deve fare la sua parte. Il Comune appartiene a tutti, è un bene di tutti».

«Meritocrazia e rispetto del lavoro e dell’impegno sono le uniche parole intorno al quale avverrà la riorganizzazione condivisa della macchina amministrativa. – ha detto, invece, il primo cittadino, Carlo Maria D’Alessandro – Abbiamo il compito di migliorare i servizi ed intensificare la produttività, ma intendiamo farlo con spirito sereno e costruttivo, in un rapporto di proficua concertazione sia con il personale che con le organizzazioni sindacali. Questo rapporto di collaborazione e di condivisione ci permetterà di dare una decisa accelerazione sul proficuo percorso, già intrapreso, con le associazioni imprenditoriali e le rappresentanze dei commercianti, che a breve, sicuramente, ci darà i primi risultati legati alla crescita ed allo sviluppo economico della città», ha concluso il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400