Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









I giovani comunisti aquinati pensano al futuro della città
0

I giovani comunisti aquinati pensano al futuro della città

Aquino

Strutture sportive inaccessibili, biblioteca comunale e rivalutazione del borgo medievale.
Questi alcuni dei temi affrontati dai giovani della Federazione Giovanile Comunista d’Italia di Aquino nell’incontro con l’avvocato Carmine Miele.

Nella sezione "A.Gramsci" del Partito Comunista di Aquino il dibattito si è incentrato sui temi di carattere locale, sulla gestione degli enti locali e sulle problematiche giovanili presenti nella città.

L'avvocato Carmine Miele ha messo a disposizione le sue competenze e le diverse esperienze maturate nel corso della propria carriera per rispondere e trovare soluzioni adeguate ai vari interrogativi posti dai ragazzi. Inoltre si è impegnato personalmente a ripetere una serie di incontri per illustrare ai più giovani, che si affacciano per la prima volta alla Politica, il funzionamento di un'amministrazione comunale. 

Antonio Euriti ha illustrato le diverse problematiche che oggi giorno i giovani del nostro Paese si trovano quotidianamente ad affrontare, a partire dallo Sport e dalle strutture sportive comunali che risultano del tutto inaccessibili nel periodo estivo, al potenziamento della biblioteca comunale, alla rivalutazione del borgo medioevale e dei nostri monumenti che potrebbero essere facilmente inseriti in un più ampio scenario in sinergia con gli altri paesi limitrofi, al potenziamento della Pro loco e infine alla possibilità di poter svolgere Consigli Comunali in pubblica piazza in modo da poter far partecipare tutti i cittadini verso alcune scelte che ogni amministrazione comunale nel corso della propria consigliatura deve compiere. 

Miele ha rimarcato che alla base di una buona gestione del Bene Pubblico ci devono essere tre aspetti: giustizia, legalità e trasparenza. La politica, quella con la "P" maiuscola deve servire ad unire i cittadini e non a creare inutili disparità. Inoltre bisogna ripartire dai giovani e dall'apporto di nuove idee che essi stessi possono portare, in primis per il loro futuro e per le generazioni successive. 

Il dibattito è stato ricco di interventi suscitando molto interesse fra i più giovani e infatti diverse sono state le domande che sono state rivolte a Carmine Miele il quale ha proposto nuove soluzioni innovative attuabili con le poche risorse presenti sul territorio comunale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400