Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Truffa milionaria allo Stato. Arrestato un falso consulente
0

Truffa milionaria allo Stato. Arrestato un falso consulente

Cassino

Aveva creato società fittizie con l’unico scopo dimettere in atto una truffa allo Stato per 45.000.000 di euro. A capo dell’attività un falso consulente finanziario, un quarantenne di Napoli, che aveva la base operativa a Cassino e un ufficio a Qualiano (Napoli), accusato di essere la mente di un articolato sodalizio criminoso dedito alla costituzione di società fittizie con la finalità di costituire aziende utilizzate per eseguire indebite compensazioni fiscali.

Il quarantenne è stato arrestato ieri mattina, nell’ambito dell’operazione “Saldo Zero”, dagli agenti del gruppo guardia di finanza di Giuliano in Campania, coordinati dal comandante Angelo Andreozzi, insieme ad altre 4 persone con le accuse - a vario titolo - di associazione per delinquere finalizzata alla truffa in danno dello stato, indebite compensazioni di crediti di imposta, utilizzo ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. Indagate anche 74 persone titolari delle imprese finite sotto la lente dei finanzieri, tra questi anche un residente ad Anagni e uno a Frosinone. Secondo le accuse il falso consulente creava le aziende intestandole a dei prestanome, imprese che a loro volta facevano assunzioni e riscuotevano per queste bonus fiscali.

Al momento di pagare le tasse queste venivano compensate con i bonus e così l’azienda evitava di versare il dovuto all’erario. L’attività investigativa della guardia di finanza ha avuto origine dalla denuncia presentata da un lavoratore dipendente di un’impresa privata che, consultando la propria posizione contributiva, aveva riscontrato che risultava formalmente assunto da una ditta a lui completamente sconosciuta.

I controlli eseguiti dalle fiamme gialle sul datore di lavoro hanno consentito di accertare che la ditta era evasore totale sin dalla data di inizio dell’attività, pur avendo effettuato “compensazioni” per circa un milione di euro mediante “modello F-24 a saldo zero” e che, negli anni dal 2009 al 2012, risultava aver avuto alle dipendenze circa duecento lavoratori. A beneficiare di tale attività illecita, evidenziano gli inquirenti, sono risultati numerosi datori di lavoro che operano in appalto e subappalto per la realizzazione di opere pubbliche (tra cui la Metro C diRoma, la Salerno -Reggio Calabria, la direttrice Orte - Civitavecchia).

Le aziende, alcune rette anche da ciociari, si sono servite delle società “cartiere” create dal falso consulente per aggirare l’erario. Così, i finanzieri hanno accertato - nel periodo 2009-2013 - ben 1669 assunzioni fittizie, con conseguente danno accertato per l’erario di oltre 45.000.000 di euro, nonché 250 casi di assunzione fittizia di lavoratori extracomunitari al solo fine del rilascio del permesso di soggiorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400