Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Acqua pubblica, sciopero della fame davanti al Comune

Massimo Valente

0

Acqua pubblica, sciopero della fame davanti al Comune

Cassino

"Non mangerò non so per quanti giorni, ma di sicuro berrò acqua pubblica".

Il messaggio è chiaro, come è chiara la battaglia che il cassinate Massimo Valente sta portando avanti: protestare contro la cessione dell’acquedotto comunale di Cassino all’Acea. 

Dopo le catene, il cassinate ha deciso di dare vita a uno sciopero della fame ad oltranza per opporsi alla consegna degli impianti. Alle 16 è tornato sui gradini del Comune di Cassino per continuare una battaglia per tutta la città.

“Non è solo un problema di Cassino, è una battaglia dei cittadini - ha affermato Valente davanti al palazzo comunale - i primi ad essere fuorilegge sono i politici che si appellano alla sentenza del Consiglio di Stato quando c'è una norma ben precisa che si chiama referendum dove il popolo è sovrano, ha vinto le elezioni ha voluto l'acqua pubblica e loro non stanno rispettando il popolo che è sovrano”. 

Nel video, le parole di Massimo Valente

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400