Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Toto-giunta. Assessori, clima infuocato

Benedetto Leone

0

Toto-giunta: assessori, clima infuocato

Cassino

Dopo l’insediamento ufficiale in comune e il passaggio di consegne con Petrarcone, Carlo Maria D’Alessandro adesso inizia a ragionare seriamente alla giunta. Anche perché entro il 9 luglio deve tenersi obbligatoriamente il primo consiglio comunale e, in quella sede, ci sarà la proclamazione ufficiale degli assessori.

Si parte dal “pizzino”

Nel corso della campagna elettorale è comparso un foglio su carta intestata della Regione Lazio sul quale sono comparsi i nomi di alcuni papabili assessori e ora che la vittoria è maturata prende sempre più piede l’ipotesi di Benedetto Leone - spin doctor e vero leader della coalizione – alla carica di vice sindaco. Franco Evangelista, che pure aspira a quella carica e che in un primo tempo veniva invece visto come delegato all’ambiente, adesso sembrerebbe in pole per l’urbanistica, mentre agli affari legali sembra spuntare il nome di Beniamino Papa. Per i lavori pubblici in prima linea sempre Angelo Panaccione e un assessorato a testa dovrebbe andare anche a Carmelo Palombo e Raffaella Martucci.

Il nodo delle alleanze

Ma adesso per la coalizione di centrodestra la partita si complica: gli ex sindaci Scittarelli e Di Zazzo sono stati difatti determinanti per la vittoria di D’Alessandro e - chi in modo più velato, chi più esplicito ha già evidenziato tale aspetto per rivendicare il successo ottenuto. Tullio Di Zazzo avrebbe chiesto un assessorato per lui in prima persona mentre la componente scittarelliana avrebbe chiesto la presidenza del Consiglio per Massimiliano Mignanelli. Casella però al momento occupata da Dino Secondino che, in qualità di primo degli eletti, avrebbe diritto allo scranno più alto della sala Di Biasio.

Sarebbe libera al momento la vice presidenza del Consiglio che, secondo i ben informati, lo stesso D’Alessandro avrebbe offerto a Sarah Grieco (eletta con Mosillo) che starebbe valutando se accettare o meno l’offerta. Altri nomi papabili sono quelli di Sara Matera (ai servizi sociali), che con l’ingresso di Franco Evangelista risulterebbe essere la prima dei non eletti di Forza Italia e Raffaella Martucci: dovrebbero essere infatti almeno due le donne nell’esecutivo. Oltre a tanti volti del passato che, se fossero confermate le indiscrezioni, farebbero pensare a una giunta Scittarelli 3.0, ci sono però anche nuovi innesti. Giovani motivati e con tanta voglia di fare. In primis c’è Francesco Trupiano, da sempre al fianco di Benedetto Leone, e che molto si è speso nel corso della campagna elettorale: anche per lui potrebbero aprirsi le porte dell’esecutivo.

Altri giovani faranno il loro esordio in Consiglio e andranno a ricoprire ruoli importanti. Rossella Chiusaroli potrebbe infatti essere nominata capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale. Ma tutti i giochi sono ancora da fare: solo nei prossimi giorni ci sarà l’ufficialità degli assessori e delle nomine negli enti intermedi, a partire dal Cosilam.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400